Condizioni generali di Vendita

Condizioni generali di VenditaCondizioni generali di Vendita della Pietro Carini S.p.A.

Download als PDF


Art. 1. Ambito di Applicazione

Solamente le presenti condizioni generali di vendita (le “Condizioni Generali”) si applicano, in via esclusiva, a tutti i contratti di vendita stipulati tra la Pietro Carini S.p.A. (il “Venditore” o “Pietro Carini”) e l’Acquirente. Eventuali deroghe saranno valide solamente se concordate per iscritto tra le Parti.

Art. 2. Conferma di Vendita. Facoltà di recesso del Venditore

Il contratto tra il Venditore e l’Acquirente si perfeziona con la conferma per iscritto da parte del Venditore dell'ordine di acquisto dell’Acquirente. In difetto di accettazione l’ordine resta privo di efficacia. È escluso qualsivoglia risarcimento o indennizzo a favore dell’Acquirente per eventuali danni dipendenti dalla mancata accettazione dell’ordine.

Il Venditore potrà recedere dal contratto nel caso di (i) mutamento nel controllo dell’Acquirente (ai sensi dell’articolo 2359 cod. civ); e (ii) in caso di presenza di liquidazione o di altra procedura concorsuale.

Qualora una delle clausole dei Condizioni Generali venisse dichiarata nulla o invalida, le restanti clausole continueranno ad avere efficacia per la parte non inficiata dalla clausola dichiarata nulla o invalida.

Art. 3 Caratteristiche della merce

Il Venditore garantisce la corrispondenza qualitativa dei prodotti alle specifiche del produttore. Il Venditore non garantisce l’idoneità e l’adeguatezza dei prodotti per usi specifici da parte dell’Acquirente, né assume responsabilità circa le applicazioni o operazioni a cui verranno sottoposti i prodotti dall’Acquirente o dai suoi clienti.

L’uso dei prodotti ed il loro corretto utilizzo sono sotto la totale responsabilità dell’Acquirente. Tale preventivo accertamento costituisce onere di ordinaria diligenza dell’Acquirente e in caso di difetto, ai sensi dell’art. 1227 c.c., nessun risarcimento è dovuto dal Venditore.

I campioni e l’indicazione di dati tecnici e/o chimici sono destinati esclusivamente a fornire una descrizione generale dei prodotti ed hanno carattere meramente indicativo e non hanno natura vincolante, tranne nelle ipotesi in cui gli stessi vengano indicati come vincolanti nella conferma d’ordine. In particolare, detti dati non costituiscono alcuna garanzia in relazione alla durata e/o alla qualità dei prodotti e non esonerano l’Acquirente dall’obbligo di effettuare le ispezioni di ogni singola fornitura.

Eventuali indicazioni da parte dei tecnici-commerciali della Pietro Carini in merito all’applicazione tecnica dei prodotti hanno carattere non vincolante e non esonerano l’Acquirente dall’obbligo di effettuare ogni accertamento sull’adeguatezza dei prodotti per gli usi specifici cui sono destinati.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, si chiarisce che i prodotti non sono destinati alla produzione di (i) dispositivi medici ai sensi della Direttiva UE n. 93/42/CE, in particolare impianti; (ii) prodotti farmaceutici per uso umano e veterinario; (iii) armi o altri prodotti destinati ad uccidere o ferire esseri umani. Ogni eccezione alle restrizioni precedenti deve essere espressamente approvata dal Venditore.

Art. 4 Consegna della merce

Il Venditore farà quanto possibile per rispettare la data di consegna prevista, che in nessun caso potrà essere intesa come essenziale, fermo restando che il Venditore non rilascia alcuna garanzia al riguardo. Nessun indennizzo sarà dovuto in nessun caso per eventuali danni diretti o indiretti causati da ritardi di consegna non dovuti da dolo o colpa grave del Venditore oppure causati dallo spedizioniere o terzi.

Qualora il trasporto sia a carico dell’Acquirente egli è responsabile che i mezzi di trasporto siano puliti e asciutti e in regola con le normative ADR e le altre norme vigenti per il mezzo e per il carico. In mancanza di quanto sopra, Pietro Carini sarà autorizzata a non effettuare il carico su tale mezzo, senza che possa essere richiesto alcun risarcimento.

Il Venditore può compiere forniture parziali se costituiscono almeno il 25% della quantità totale dei prodotti ordinati.

Il Venditore può eseguire forniture superiori o inferiori alla quantità ordinata per un massimo del 10%.

Art. 5 Verifica della merce

L’Acquirente è tenuto a verificare i prodotti e la loro corrispondenza a quanto ordinato, subito dopo la consegna e prima del suo utilizzo. Eventuali contestazioni inerenti l'integrità fisica degli imballi, o vizi di quantità devono essere segnalati nel DDT, il quale dovrà essere controfirmato dal vettore. Copia di tale documento dovrà essere trasmessa senza ritardo al Venditore. Il Venditore non risponde per la consegna di quantità inferiori quando la differenza sia minore dello 0,5% del quantitativo indicato nel DDT.

Eventuali vizi o difetti di qualità dei prodotti e dei materiali devono essere segnalati per iscritto al Venditore entro otto giorni dalla loro consegna. I prodotti che presentano vizi palesi non devono essere utilizzati, restando inteso che il Venditore non sarà in alcun modo responsabile dei danni conseguenti al loro uso. Nel caso in cui i prodotti presentino vizi non riconoscibili al momento della consegna, si applicherà quanto disposto dalla legge in caso di vizi occulti.

Art. 6 Riserva della proprietà

I prodotti e i materiali vengono venduti con riserva di proprietà in capo al Venditore fino all’integrale pagamento del prezzo di acquisto ferma restando l’assunzione da parte dell’Acquirente di ogni rischio dal momento della consegna al vettore, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1523 c.c.

Qualora l’Acquirente non dovesse adempiere tempestivamente all’obbligo di pagamento del prezzo d’acquisto, il Venditore ha il diritto di richiedere la restituzione dei prodotti in qualsiasi momento. Le spese per la restituzione sono a carico dell’Acquirente.

Art. 7 Pagamenti

Il prezzo d’acquisto è da intendersi al netto ed è dovuto alla consegna.

In caso di ragionevoli dubbi sulla solvibilità dell’Acquirente, ovvero in caso di morosità dell’Acquirente, il Venditore ha il diritto (i) di sospendere le esecuzioni in corso e (ii) di chiedere pagamenti anticipati e/o la concessione di garanzie per forniture successive.

L’effetto liberatorio si verifica con l’effettiva disponibilità dell’importo dovuto su un conto bancario del Venditore. Lettere di cambio o assegni non costituiscono un pagamento.

Tributi, spese bancarie etc. previste per il pagamento sono a carico dell’Acquirente.

L’Acquirente non ha alcun diritto di eseguire compensazioni e/o trattenute e/o riduzioni, tranne che nel caso in cui la propria domanda in tal senso sia stata definitivamente e giudizialmente accolta.

Art. 8 Ritardi nei pagamenti

Sugli importi non corrisposti alle scadenze convenute sarà dovuto dall’Acquirente l’interesse al tasso di cui all’art. 5 del Decreto Legislativo N. 231/2002 aumentato del 9%, ovvero della minor quota nei limiti di legge di volta in volta applicabili. In ogni caso il mancato pagamento degli importi dovuti alle scadenze convenute autorizzerà il Venditore a sospendere l’esecuzione delle sue prestazioni.

Art. 9 Limitazioni di responsabilità

In caso di vizi o difetti dei prodotti riconducibili alla responsabilità del Venditore, la sua responsabilità sarà limitata alla sostituzione dei prodotti viziati o difettosi. In nessun caso il Venditore sarà responsabile dei danni indiretti e conseguenti provocati da tali vizi e/o difetti così che esso non sarà tenuto a rispondere delle spese, delle perdite e dei danni in genere eventualmente sopportati dall’Acquirente. La responsabilità del Venditore non si estende ai difetti derivanti dalle modifiche o manipolazioni dei prodotti o dei materiali eventualmente eseguite dall’Acquirente o da terzi, né ai difetti dovuti alla negligenza o all’imperizia dell’Acquirente o di terzi nell’utilizzo dei prodotti.

Il Venditore non risponde per inadempimenti o ritardi dipendenti da colpa lieve del Venditore e, fatte salve le ipotesi di dolo o colpa grave, la responsabilità del Venditore è limitata ai danni diretti ragionevolmente prevedibili nel tempo in cui è sorta l'obbligazione.

Il Venditore è esonerato da ogni responsabilità in caso di inadempimento o di ritardo nell’inadempimento qualora ciò derivi da forza maggiore o da causa ad esso non imputabile, come tale da considerarsi – a titolo esemplificativo e non esaustivo – la sospensione di prestazioni lavorative da parte del proprio personale o di terzi, la mancata o ritardata consegna dei prodotti e dei materiali da parte di terzi fornitori per cause imprevedibili ed indipendenti dalla volontà del Venditore. In caso di sospensione o riduzione per qualsiasi motivo, attuale o minacciata, delle forniture al Venditore da parte dei suoi fornitori il Venditore potrà a sua volta sospendere o ridurre le forniture ai propri clienti eventualmente ripartendole tra di essi.

Art. 10 Scheda di Sicurezza

Le informazioni sulla salute e la sicurezza relativa all’utilizzo dei prodotti forniti sono contenute nelle Schede di Sicurezza (SDS) fornite da Pietro Carini all’Acquirente che è responsabile di renderla disponibile agli utilizzatori, o di richiederle nel caso non siano pervenute.

Art. 11 Legge applicabile e Foro competente

Il contratto tra il Venditore e l’Acquirente è regolato dalla legge italiana.

Per qualsiasi controversia dovesse sorgere in relazione al presente contratto di vendita sarà competente, in via esclusiva, il Foro di Milano.

Intero accordo

Le Condizioni Generali contengono l’intero accordo tra le parti con riferimento all’oggetto degli stessi, sostituendo e abrogando qualunque comunicazione, intesa e accordo sia verbale che scritto, intervenuto in precedenza.

Eventuali modifiche potranno essere redatte esclusivamente in forma scritta e dovranno essere sottoscritte da entrambe le parti.